crostini salsiccia e stracchino

“Non sciupate il pane

ricchezza della patria

il più soave dono di Dio

il più santo premio

alla fatica umana”

(tratto dalle buste del fornaio sotto casa, a sua volta tratto dalla “Preghiera al pane”)

L’origine dei crostini risale a tempi molto antichi, quando la tavola da pranzo non era apparecchiata con piatti singoli, ma i cibi erano serviti in grandi vassoi dai quali ognuno prendeva ciò che desiderava e lo portava direttamente alla bocca, semmai lo posava su fette di pane. Questa usanza perdurò fino al XVII secolo; basta osservare i quadri che rappresentano gli opulenti banchetti rinascimentali per accorgersi che le tavole erano molto sguarnite.

I crostini con salsiccia e stracchino rappresentano un punto saldo della cucina toscana. Un antipasto rustico, gustoso, facile e veloce. Basati su un abbinamento di sapori vincente, sono ottimi da servire in qualunque occasione anche se secondo noi sono molto più adatti come portata iniziale di una cena magari un po’ rustica, semplicemente seguiti da un risotto ai funghi porcini e da un arrosto con le patate.

Preparazione

Eliminare la pellicina dalla salsiccia, quindi sbriciolarla e porla in una ciotola insieme allo stracchino. Mescolare bene il tutto con una forchetta cercando di schiacciare la salsiccia per ottenere un composto il più cremoso ed omogeneo possibile. Adesso regolare di sale e pepe. Tagliare il pane a fette non troppo sottili e spalmare su ognuna una parte del composto di salsiccia e stracchino, quindi trasferire in forno caldo a 200 °C e cuocere fino a che in superficie si sarà formata una crosticina. E servite il tutto ancora caldo magari con un buon bicchiere di vino…da leccarsi i baffi!

LEAVE A REPLY