Ristorante Senza Glutine

Tipici della più antica e genuina tradizione gastronomica fiorentina e delle  aree limitrofe, i coccoli venivano venduti nelle friggitorie, in caratteristici cartocci di carta gialla. Venivano offerti ancora caldi nella mezza mattinata o nel pomeriggio ai fiorentini e ai visitatori della città che ne facevano gustosi spuntini da assaporare strada facendo.

Oggi questa usanza è quasi scomparsa, ma queste tipiche prelibatezze sopravvivono in alcuni ristoranti e nelle osterie fiorentine.

I coccoli si presentano come piccole palline dorate, da gustare con il prosciutto crudo, il salame toscano e lo stracchino.

LE VARIANTI

Nella parte più a nord della Toscana questa pasta di pane fritta prende il nome di ficattolaLe ficattole possono essere dolci, cosparse di zucchero, oppure salate, più diffuse e accompagnate dai salumi tipici.

Altro nome con il quale sono note sulla costa della Toscana queste favolose frittelle è la donzella, o zonzella. L’impasto è molto simile a quello dei coccoli e delle ficattole, lo stesso gusto delizioso, cambiano soltanto le forme. Le donzelle infatti sono bastoncini lunghi anche 30 cm.

LA RICETTA 

  • 400 g di farina
  • 30 g di lievito di birra
  • 300 ml di acqua tiepida o brodo vegetale
  • mezzo cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio d’olio
  • sale q. b.
  • olio per friggere
  • prosciutto e stracchino per servire

Sciogliete il lievito in un po’ del liquido preferito, tiepido, versatelo in una ciotola con la farina e iniziate ad impastare aggiungendo poco alla volta il liquido rimasto, il sale e un cucchiaio da minestra di olio, fino a quando non ci saranno più grumi e la miscela avrà la consistenza di una pastella molle.A questo punto coprire con un canovaccio e lasciare riposare per 50 minuti circa in un luogo caldo.Trascorso il tempo di riposo, formate delle palline con la pastella e immergetele nell’olio caldo fino a rendere dorati tutti i lati. Servire caldi.

Al ristorante Lorenzo de Medici potrete gustare questo piatto tipico della tradizione fiorentina anche nella versione Gluten Free!

La proposta culinaria vanta infatti un menù senza glutine che spazia tra i numerosi piatti della cucina italiana e fiorentina.

LEAVE A REPLY